hub-industry

Industry 4.0

Cos’è

L’espressione Industry 4.0 indica il nuovo, fondamentale processo di trasformazione delle imprese in direzione di una produzione industriale resa sempre più efficace dalla connessione tra sistemi fisici e digitali. L’innovazione sarà predisposta, in particolare, dall’uso di macchine interconnesse e collegate a Internet, e da sistemi in grado di svolgere analisi complesse di grandi quantità di dati e di operare adattamenti in tempo reale.

Questa trasformazione, talmente profonda da essere stata definita Quarta Rivoluzione Industriale, sta già investendo molti aspetti del sistema industriale italiano, dai processi produttivi alla logistica, dall’efficienza energetica all’assistenza remota.

Si tratta di una sfida importante che può e deve essere raccolta, oltre che dalle imprese che investono in innovazione, da tutti gli attori che possono mettere a loro disposizione competenze tecnologiche specializzate. Il ruolo e il know how di coloro che operano in settori quali ICT, automazione industriale e produzione di macchinari diventa quindi centrale nella trasformazione dei principi della Quarta rivoluzione industriale in vantaggi concreti per le imprese che innovano.

Le tecnologie abilitanti

Gli strumenti e i dispositivi che porteranno l’Industry 4.0 all’interno delle aziende di tutto il mondo vengono classificati con riferimento a nove principali Tecnologie Abilitanti, così definite:

  1. ADVANCED MANUFACTORING SOLUTIONS: Robot collaborativi interconnessi e rapidamente programmabili;
  2. ADDITIVE MANUFACTURING: Stampanti in 3D connesse a software di sviluppo digitali;
  3. AUGMENTED REALITY: Realtà aumentata a supporto dei processi produttivi,
  4. SIMULATION: Simulazione tra macchine interconnesse per ottimizzare i processi;
  5. HORIZONTAL/ VERTICAL INTEGRATION: Integrazione informazioni lungo la catena del valore dal fornitore al consumatore;
  6. INDUSTRIAL INTERNET: Comunicazione multidirezionale tra processi produttivi e prodotti;
  7. CLOUD: Gestione di elevate quantità di dati su sistemi aperti;
  8. CYBER-SECURITY: Sicurezza durante le operazioni in rete e su sistemi aperti;
  9. BIG DATA AND ANALYTICS: Analisi di un’ampia base dati per ottimizzare prodotti e processi produttivi.

L’iperammortamento e le altre agevolazioni

Con il piano nazionale Industry 4.0, il governo italiano offre alle imprese che vogliono aumentare la propria competitività importanti incentivi a favore degli investimenti innovativi, soprattutto per l’acquisto di beni materiali e immateriali ad alto contenuto tecnologico.

La prima e più vantaggiosa misura fiscale del piano, partita ufficialmente il 1° gennaio 2017 con la Nuova Legge di Stabilità, è l’Iperammortamento:

Un’agevolazione automatica che premia gli investimenti in beni strumentali nuovi ad alto contenuto tecnologico con la possibilità di usufruire di un ammortamento del costo di acquisizione maggiorato al 250%.

I beni oggetto dell’investimento (acquistati anche in leasing) devono:

  • Essere interconnessi con il sistema aziendale di gestione della produzione o con la rete di fornitura;
  • Utilizzare almeno una delle tecnologie abilitanti che identificano Industry 4.0.
Inoltre, per le imprese che beneficiano dell’iperammortamento, è anche possibile ammortizzare al 140% del costo di acquisto i beni immateriali (software, sistemi e system integration, piattaforme e applicazioni) connessi a investimenti in beni materiali «Industria 4.0» (a condizione che l’impresa abbia realizzato anche un investimento su di un bene materiale agevolabile con l’iperammortamento, anche se non connesso con il suddetto bene immateriale). Questi incentivi introducono importanti opportunità di business per gli operatori dei settori ICT, automazione industriale e produzione di macchinari, e in generale per tutti coloro che si occupano della produzione e commercializzazione dei beni materiali e immateriali oggetto di iperammortamento.

Questi operatori, diventando partner di Eidon, possono accedere ai servizi necessari per rendere i propri prodotti più appetibili per i clienti finali grazie all’incentivo dell’iperammortamento:

Supporto nell’identificazione dei beni ammissibili tramite valutazione di prefattibilità

Affiancamento di tecnici esperti per la proposta commerciale al cliente

Gli investimenti in beni strumentali nuovi sono favoriti anche da un altro incentivo, la Sabatini Ter. Le imprese interessate ad acquistare (anche in leasing) macchinari, impianti, attrezzature nuovi di fabbrica, o strumenti informatici, sia hardware che software, possono beneficiare di un finanziamento fino a 2 milioni di euro. Al finanziamento viene affiancata la copertura statale dell’80% da parte del Fondo di Garanzia, fino a un massimo di 2,5 milioni di euro. Il 20% del plafond stanziato per gli anni 2017-2023 è riservato agli investimenti in tecnologie digitali 4.0, per i quali l’impresa può ottenere anche un contributo in conto interessi pari al 3,57% annuo.

Hai realizzato un progetto in ottica industry 4.0 e lo vuoi pubblicare nell’HUB 4.0?

Sei un’azienda che deve avviare un investimento industry 4.0 e cerchi un fornitore qualificato?

Per maggiori informazioni

Contattaci